Latitude 2100 con Linux

di Francesco Commenta

Dell propone un notebook con sistema operativo Linux; infatti, con la linea Latitude 2100 è possibile scegliere il sistema operativo residente...

 Aria di novità in casa Dell.

 Dell propone un nuovo notebook studiato per un target del tutto particolare quali organizzazioni no profit e istituti scolastici, anche se non disdegna applicazioni di tipo commerciale o per la piccola e media impresa.

Il nuovo notebook è proposto, secondo quanto afferma Dell, con il sistema operativo Linux, nella versione Ubuntu 8.1, oltre ai tradizionali Windows XP Home e Vista Home Basic. L’acquirente, in base alla sua singola esigenza, può optare, in fase d’acquisto, per uno dei sistemi operativi disponibili.

 

 Latitude 2100 è fornito con una configurazione hardware non effettivamente prestante. Il notebook è equipaggiato con Intel Atom a risparmio energetico, con tounch screen e webcam. Vediamo velocemente alcune sue caratteristiche:

  • Latitude 2100 utilizza un chipset Intel 945GSE, ed è dotato di un processore Intel Atom N270.
  • Utilizza fino a 1GB di RAM, ma esiste, ad ogni modo, la possibilità di utilizzarne fino a 2GB per mezzo di slot addizionali.
  • Dispone poi di un display 1024×576 LED screen, con touch screen opzionale.
  • La memoria di massa è disponibile tra due differenti possibilità: standard hard drive fino a 250GB e SSD fino a 16GB.
  • Wired Connectivity a 10/100/1000Mb Gigabit Ethernet e Wireless Connectivity con standard 802.11g con opzione 802.11.
  • Sono disponibili 3 USB, VGA, headphone/speaker out, mic e slot di espansione SD/MMC card reader.

Dell propone Latitude 2100 in 5 colori differenti.

 

E’ certamente lodevole l’iniziativa di inserire nel listino il sistema operativo Linux alternativo a Windows, anche se questa proposta è prevista solo per la fascia 2100. Le risorse hardware, poi, presenti sul notebook risultano abbastanza contenute (in special modo per l’opzione base) e non permettono di utilizzare il notebook per usi orientati al professional; tra l’altro, la stessa Dell, ha dichiarato che Latitude 2100 non è suggerito per queste applicazioni. Credo che Latitude 2100 possa essere tranquillamente utilizzato da tutti quelli che non hanno particolari esigenze personali o professionali; forse dalla casa costruttrice mi aspettavo un pò più di coraggio, magari permettendo l’uso di Linux anche sugli altri modelli.

Il prezzo, cosa positiva, risulta abbastanza contenuto; si parte da un costo base di 279 euro senza Windows e software Microsoft (a volte però può anche essere un bene).

 

Maggiori informazioni al link Dell

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.