I nuovi Tegra di Nvidia e i processori Intel

di Francesco Commenta

La casa asiatica, uno dei maggiori produttori di soluzioni grafiche, ha deciso finalmente di rilasciare i primi driver Tegra 2 per soluzioni basate su MeeGo consentendo in questo modo di integrare il nuovo sistema operativo open source su SoC con architettura ARM.

Ricordamo che Tegra 2 è un processore su configurazione duale ormai presente nella maggior parte dei tablet insieme a Honeycomb Android di Google, mentre MeeGo è una delle ultime proposte nate per volontà di Intel e Nokia unendo le loro forze attraverso Moblin e Maemo.

In base a diverse indicazioni diffuse in rete si apprende che il nuovo driver per Tegra 2 abilita l’accelerazione video su MeeGo: grazie a questa possibilità, oggi, tutte le applicazioni su tablet e smartphone che utilizzano il chip di casa Nvidia sono, di fatto, compatibili con il nuovo sistema operativo open source.

Questa interessante possibilità potrebbe sbaragliare Android di Google diventando una vera alternativa al sistema operativo di bigG suggerendo al mercato una piattaforma totalmente alternativa e indipendente. In effetti, MeeGo potrebbe assicurare maggiori garanzie agli sviluppatori visto che Android si trova, al momento, al centro di una diatriba legale in fatto di brevetti.

Grazie a questa possibilità è anche possibile sfruttare MeeGo su piattaforme mobile del tipo Eee Pad Transformer e Samsung Galaxy Tab 10.1 senza arrecare nessun impatto sulla componente grafica.

Accanto alla novità di casa Nvidia, Intel conferma la sua linea Tick-Tock: nuovo processo produttivo negli anni pari e una nuova architettura negli anni dispari.

Secondo questa strategia, nel 2012 arriverà il nuovo Ivy Bridge su processo da 22 nm e subito dopo presenterà anche la sua architettura Haswell. Successivamente, il colosso americano presenterà il suo Rockwell da 14nm e Skymont da 10nm nel 2018.

Alcuni commentatori le nuove architetture offriranno, di certo, il supporto verso le nuove tecnologie basate su DDR4 e il supporto verso il PCI Express 3.0 e 4.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>