ARM aggiorna i suoi processori

di Francesco 1

ARM ha deciso di offrire nuovi chip della serie A15; in effetti, dopo la decisione di Samsung di suggerire nuovi processori in configurazione dual core per le piattaforme mobile dal 2012, anche ARM ha così deciso di presentare le sue ultime configurazioni per lo stesso periodo.

Il segmento mobile è di certo quello che promette maggiori valori di crescita e ARM non intende di certo rinunciarci.

ARM, tra l’altro, non è nuovo a questo genere di iniziativa; in effetti, lo scorso anno presentò la sua soluzione per il segmento smartphone in grado di lavorare ad una frequenza di 1 GHz. Oggi, però, cambia l’architettura con soluzioni da due core.

ARM, come tradizione, ha identificato come A15 i suoi nuovi processori e li ha messi direttamente in concorrenza con le soluzioni Samsung.

Al momento non si hanno precise indicazioni tecniche anche se alcuni ritengono che saranno in grado di offrire prestazioni tanto interessanti che non faranno di certo rimpiangere le soluzioni attuali.

C’è chi pensa, infatti, che i futuri processori offriranno un incremento di 5 volte delle soluzioni attuali.

Commenti (1)

  1. … Samsung UTILIZZA i core ARM per le sue CPU. Non c’e’ concorrenza. ARM guadagna sulle royalties dei chip venduti. Piu’ Samsung (o Freescale, Texas Instruments, NVidia, Qualcomm, Marvell, Telechip, Creative, …) vende processori, piu’ ARM incassa soldini.

    Ad essere pignoli, lo “Sheeva” di Marvell e lo “Snapdragon” di Qualcomm sono Core Custom, non derivati dai progetti ARM, ma Samsung … il re del copia&incolla … decisamente usa soluzioni standard (inclusa la sezione grafica on chip, ARM anche quella, invece che PowerVR/Custom)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.