Intel riduce il prezzo dei suoi processori

 
Francesco
20 luglio 2009
Commenta

Intel-chip-quad-coreIntel, ma quanta grazia!

Intel riduce il prezzo dei suoi processori. La recessione, probabilmente, ha portato Intel a decisioni drastiche che faranno, comunque, contenti gran parte dei consumatori.

Dalla scorsa Domenica, secondo quanto deciso da Intel, potremo acquistare i suoi processori ad un prezzo decisamente inferiori, in special modo per i quad-core.

Questa decisione di Intel precede di poco, come previsto per Martedì, l’annuncio che terrà all’Advanced Micro Device.

La fascia dei processori che subiranno il maggior taglio sono i quad-core, Intel Core 2. Così, il Q9400 a 2.66 GHz ha subito un taglio del 14 per cento (da 183 a 213 dollari), mentre il Q8300 a 2.5GHz del 11 per cento.

Il Core 2 quad-core “low power”, come il Q9400S, ha subito un taglio del 12 per cento (da 277 a 245 dollari).

I processori dual-core, come il Core 2 duo, utilizzato in ambito desktop, del 15 per cento: parliamo per esempio del modello E7500 a 2.93GHz (da 133 a 113 dollari).

Continuando nella rassegna dei processori, possiamo senz’altro citare il Pentium o il Celeron. Il Pentium ha subito un taglio del 14 per cento, mentre il Celeron E1500 a 2.2GHz del 19 per cento (da 53 a 43 dollari).

La decisione operata da Intel coinvolge anche i processori Xeon server, X3330 a 2.66 GHz: in questo caso la riduzione è stata del 14 per cento (da 219 a 188 dollari).

Che pensare di questa trovata Intel? Utilizzeremo processori ad un minor costo? Il consumatore medio ne avvertirà il beneficio? Saremo tutti invogliata a sostituire il nostro processore?

Qualcuno direbbe, si predica bene ma si razzola male; infatti, occorre, per dovere di cronaca, ricordare che i nuovi prezzi di Intel avranno risvolti nella vendita al dettaglio nel prossimo futuro; infatti, secondo il sito newegg i tagli operati da Intel non hanno riflessi positivi nell’immediato sui prezzi di vendita.

Non possiamo fare altro che stare a guardare e vedere come il mercato recepirà queste indicazioni, oltre al parere dei consumatori.

Riassumendo, per la linea Pentium il modello E6300 il relativo costo è decrementato del 4 per cento, per E5400 del  12 per cento e infine per il modello E5300 del 14 per cento.

Articoli Correlati
Intel con Postville in arrivo ad Agosto

Intel con Postville in arrivo ad Agosto

É in arrivo per Agosto Postville di Intel. Emergono sempre più dettagli sul driver a stato solido a 320 GB di capacità e con tecnologia costruttiva a 34nm. I modelli […]

Apple, Toshiba e Acer – Il trend sulle vendite hardware 2009

Apple, Toshiba e Acer – Il trend sulle vendite hardware 2009

Probabilmente non è ancora il momento di fare il punto sulla situazione sulle vendite dei prodotti di alta tecnologia nel panorama commerciale mondiale proposte dalle differenti casa costruttrici. Quello che […]

mini 5101, HP rinnova il mondo dei suoi notebook

mini 5101, HP rinnova il mondo dei suoi notebook

HP arricchisce la sua offerta per il pubblico. Il prodotto HP mini 5101 è l’ultimo netbook di casa HP: l’intenzione è quella di sostituire il precedente Mini 2140. Il notebook […]

Nokia e Intel, l’accordo per la nuova piattaforma mobile

Nokia e Intel, l’accordo per la nuova piattaforma mobile

Moorestown, è il nuovo progetto Intel che, nelle intenzioni, sarà la base dell’iniziativa. Moorestown rappresenta il punto di partenza dell’accordo con Nokia: l’obiettivo è la definizione di una nuova piattaforma mobile di fascia media/alta […]

Clarkdale, il nuovo chip Intel che avanza

Clarkdale, il nuovo chip Intel che avanza

Clarkdale è il chip da 32nm di Intel.  Secondo una recente nota, Intel ha comunicato che Clarkdale verrà diffuso alla fine del 2009 anziché nel primo quadrimestre dell’anno prossimo. Secondo […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento