Ivy Bridge e i suoi chipset

di Francesco Commenta

È ormai noto a tutti: Intel si sta adoperando in modo deciso per suggerire i suoi nuovi chipset della serie 7, cosa senza dubbio ribadita anche per via dell’incidente tecnologico occorso alle soluzioni su chipset della serie 6 su diverse motherboard di ultima generazione, ovvero l’incidente cougar point.

Proprio in questi giorni il colosso americano ha deciso di offrire alcune indicazioni sulle sue nuove configurazioni.Le soluzioni di casa Intel di futura generazione, ovvero sostitutive a Sandy Bridge, saranno le linee Ivy bridge su processo costruttivo da 22nm.

Intel garantisce comunque il supporto verso Sandy Bridge visto che continuerà ad utilizzare il socket LGA 1155 con la compatibilità anche dei suoi chipset P67, H67, H61 e Z68.

Diversi osservatori, tra cui XFastest, hanno però notato che, con la nuova soluzione su chipset serie 7, ovvero Panther Point per il segmento mainstream, ilproduttore della nuova linea, presenterà il chipset H77 con Z75 e Z77: cosa senza dubbio interessante per approfittare delle maggiori performance offerte.

Altri osservatori, però, ribadiscono e garantiscono anche il supporto verso la nuova interfaccia seriale USB 3.0 (un ripensamento rispetto alle precedenti posizioni?) con maggiori prestazioni con Intel Rapid Storage Technology e l’SSD Caching, presenti dal chipset Z68.

La proposta non si ferma qui perché, accanto queste innovazioni e prestazioni di sicuro più interessanti rispetto alle precedenti soluzioni, il colosso americano intende anche offrire diverse novità anche per il segmento processors.

In questo particolare campo la soluzione maggiormente sentita è, senza dubbio, una maggiore integrazione tra le differenti risorse quali grafica e controller di memorie.

Intel, proprio per offrire delle risposte più precise e decisamente meglio competitive da un punto di vista prestazionale, intende suggerire un controllore di memoria su DDR3 a 1600 MHz con un sistema grafico basato su liberria grafica DirectX 11. In realtà, sempre secondo diversi osservatori, Intel intende anche inserire un controller PCI Express 3.0.

Insomma ci aspettano ottimi momenti di confronto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.