Le partizioni GPT

di Francesco 1

partizioni-gpt

Sempre con maggiore insistenza si stanno affermando soluzioni in grado di offrire maggiori prerogative al FAT32. Soluzioni di questo tipo possono rappresentare una valida alternativa al file system di Windows (FAT32) anche per via di prodotti hardware che offrono capacità di memoria nell’ordine dei TB.

Così, Seagate che ha deciso di superare la barriera dei 3 TB. In effetti, le soluzioni di questo tipo sono tornate in auge grazie anche alla volontà di Seagate di proporre, in modo particolare, un hard disk esterno con una capacità di 3 TB.

Le partizioni GPT possono essere utilizzate per superare i limiti dei 3 TB.

Le partizioni GPT sono state sviluppate, ovviamente, per risolvere il noto problema relativo alle dimensioni delle partizioni MBR, che non possono superare i 2 terabyte (TB).

Le partizioni GPT consentono di superare questo limite.

Gli ultimi sistemi operativi sono in grado di supportare questo nuovo sistema di partizionamento, al contrario, i sistemi recenti, quali Windows XP, non possono gestire sistemi di questo tipo.

Lo schema GPT è stato implementato nei sistemi operativi Microsoft Windows XP x64 Edition, Windows Server 2003 (versione a 64 bit), Windows Server 2003 SP1 (tutte le versioni), Windows Vista e la prossima versione di Windows Server il cui nome in codice è Longhorn.

Le partizioni GPT sono inoltre disponibili nel sistema operativo Mac OS X 10.4.6 e nelle versioni successive.

Tutti i computer Mac basati su processori Intel richiedono una partizione GPT in un volume di avvio, sia che quest’ultimo sia interno o esterno.

In sostanza, la tabella di partizione GUID (GUID Partition Table, GPT) è stata introdotta come parte integrante dello standard EFI (Extensible Firmware Interface).

Questa tabella offre un meccanismo più flessibile per il partizionamento di unità rispetto al precedente schema di partizionamento tramite record di avvio principale (Master Boot Record, MBR) comunemente utilizzato nei PC.

Una partizione è uno spazio di archiviazione contiguo di un’unità fisica o logica che funziona come un’unità fisicamente separata. Le partizioni sono visibili al firmware di sistema e ai sistemi operativi installati. L’accesso a una partizione è controllato dal firmware di sistema, prima dell’avvio del sistema operativo, quindi dallo stesso sistema operativo dopo il suo avvio.

Microsoft ha una interessante pagine che pone in evidenza il significato e l’uso delle partizioni di protezione GPT.

Commenti (1)

  1. Come faccio ad installare un OS Windows (Seven possibilmente) su un HDD partizionato con tabella GPT?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>